italiano english deutsch francois espanol

comprensorio del cuoio

RICHIEDI INFORMAZIONI

Castelfranco di Sotto è un comune di 11.395 abitanti della provincia di Pisa. L’insediamento nacque dall’unione di quattro piccoli villaggi, che durante l’anno 1000 vennero sottoposti alle numerose scorrerie  alle lotte tra Guelfi e Ghibellini, fra le città di Pisa, Lucca e Firenze. Unendosi assieme per combattere più facilmente il nemico, ad aiutarli in questo progetto si offrì la città di Lucca, la quale edificò una piazzaforte in questa terra di confine. I lucchesi cercarono di eliminare più tasse possibili dal borgo in modo che questo si popolasse, proprio da qui deriva il nome Castelfranco. Il borgo fu munito da mura possenti con sedici torri, le quali ancora conservano la tipica struttura castrese romana con due strade principali che si incrociano al centro e conducono alle quattro porte delimitando i quartieri che hanno misure uniformi. Le porte ricordano i quattro villaggi ed i Santi titolari delle loro chiese che allora dipendevano dalla Pieve di S. Maria a Monte: S. Pietro a Vigesimo S. Martino in Catiana S. Bartolomeo a Paterno S. Michele in Caprugnana Nel XII secolo, alla morte del Conte dei Cadolingi, il territorio di Castelfranco divenne possedimento di Lucca. A partire dal 1839 Castelfranco diviene sede di Podesteria  con il potere sui Comuni di S.Croce, S.Maria a Monte e Montecalvoli. Nel 1859 il paese venne annesso nel Regno d’Italia, ampliando il suo territorio e la sua stessa popolazione per l’unione  volontaria di una parte della Parrocchia di Orentano.